Ciao Anna, che non mi hai mai delusa.

La mia personale strategia per il buonumore, per tantissimi anni, ha poggiato essenzialmente su due pilastri.

Il primo era una preghiera “per ottenere il buonumore”, attribuita con non so quanto fondamento a Tommaso Moro, che recitavo ogni sera: “Signore, dammi il senso dell’umorismo, concedimi la grazia di comprendere uno scherzo, affinché conosca nella vita un po’ di gioia, e possa farne parte anche ad altri“.

Il secondo pilastro era Anna Marchesini.

Non saprei contare le volte che ho riso fino alle lacrime guardando un suo sketch, una sua caratterizzazione. E quante volte l’ho imitata! “Siccome che sono cecata…

Era bravissima, modernissima e anche bella. Questo era un aspetto che forse sfuggiva un po’, vista la sua capacità caricaturale, ma io le invidiavo quel fisico da modella, quegli occhi profondi e quella massa di capelli. Non le invidiavo tanto quelle mani, che molto presto hanno cominciato a sembrare un po’ strane …

La realtà è che io volevo essere Whitney Houston (per via della voce) oppure Anna Marchesini (per via di tutto il resto).
Vidi la Houston dal vivo, negli anni novanta, in un concerto all’Arena di Verona: arrivò sul palco con due ore di ritardo, e visibilmente alticcia. La voce era quella, ma il resto fu una grande e inattesa delusione.

Anna Marchesini, invece, non mi ha mai delusa. Meno che mai nelle sue apparizioni televisive più recenti, quando non ha nascosto alle telecamere la sofferenza fisica di una malattia cattiva e deturpante, che però non riusciva a spegnerle lo sguardo e tanto meno l’incoercibile senso comico.

O la voglia di vivere: ricordo un frammento di un’intervista in cui diceva che sì, in qualche momento aveva anche pensato di farla finita, ma era così curiosa della vita, di tutto ciò che ne faceva parte – anche la malattia, e persino la morte – che le sarebbe dispiaciuto andarsene troppo in fretta, perdendosi qualcosa.

Grazie Anna, per non avermi mai delusa. E per tutte quelle risate.

image

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...